Incontri con gli Estranei #1

Tornando dalla palestra. Strada buia.
Sensazione di essere seguita.
Tizio Random spunta di lato facendoti prendere un colpo.

TizioRandom: "Ehi, ehi! Hai un bel passo, eh! Vai veloce, complimenti!".
Alaisse *cercando di non far vedere di essere sul punto di collassare per lo spavento*: "Eh... sì...".
TR: "Ma sei italiana... capisci l'italiano?".
InsideAlaisse: "Senti, ma tu cosa fai per attirarli? DEVE esserci qualcosa. Magari emani un feromone particolare che attira gli imbecilli nel giro di dieci isolati...".
Alaisse *sorride educatamente* : "Sì, certo. Sono italiana".
TR: "Ah, ecco. Comunque sì, camminare mantiene giovani! Ma cosa lo dico a fare che te sei ancora una bambina...".
InsideAlaisse: "Toh, un autobus che arriva... una spinta ben assestata, una gamba in avanti...".
Alaisse: "Eh!".
Tizio Random: "Ma quanti anni hai?".
Alaisse *sorriso tirato* : "Ventiquattro".
Tizio Random: O_O "No, no, no! Ma sembri una bambina!".
InsideAlaisse: "Secondo te lo ripete perché spera di ottenere un applauso o perché non ha ancora capito che il borsone che ti porti dietro, se lanciato alla giusta velocità, può provocare traumi cranici da ricovero immediato?".
Alaisse: "Eh!".
Tizio Random: "Davvero, pensavo fossi delle medie!”.
Alaisse: “Eh!”.
TR: “Allora sei sposata?".
InsideAlaisse: "WTF????".
InsideAlaisse2: "AHAHAHAHAHAHAH *risata isterica*".
InsideAlaisse3: "Conta fino a dieci... uno... due... tre...".
Alaisse: "No, NO!".
Tizio Random: "Allora hai un ragazzo!".
InsideAlaisse: "IO LO ASNADKNALCKMAOISNAKANCMLANXALSMAOSNA!".
InsideAlaisse2: "AHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA".
InsideAlaisse3: "Centoventiquattro, centoventicinque, centoventisei...".
Alaisse *candidamente*: "No, niente ragazzo!".
TR: "Eh, non va bene. A ventiquattro anni bisogna avere un ragazzo... uno sfogo!".
InsideAlaisse: "Ma se ci sfogassimo su di lui?".
Alaisse: "Infatti vado in palestra per sfogarmi =D Prendo a pugni i sacchi *sorriso angelico* e non solo! *altro sorriso angelico*".
TR (non coglie l'allusione): "Ah, brava, brava!".
InsideAlaisse3: "Senti, o cambi strada o lo butti sotto una macchina. A te la scelta!".
InsideAlaisse2: "AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA".
InsideAlaisse: "Tanto sembri una bambina, magari ti processano come minorenne!".
Alaisse: "Io giro di qua, è stato un piacere!".


InsideAlaisse: “Ehi, ma questa potrebbe essere una buona notizia!”.
InsideAlaisse2: “Una buona notizia?”.
InsideAlaisse3: “Non dirlo…”.
InsideAlaisse: “Sì, finalmente ho capito perché i ragazzi non ci provano con te: è perché sembri una bambina! Quindi è solo questione di aspettare qualche anno e…”.
InsideAlaisse2: “Oh, quindi è perché sembra troppo giovane, perché si sa che i ragazzi preferiscono quelle più mature, più vecchie. Nessuno vuole stare con le ragazze giovani, sono troppo… giovani!”.
InsideAlaisse3: “Sì, e poi non c’entra sicuramente il fatto che lei manco li guarda i ragazzi, preferisce stare a casa con un libro in mano, in biblioteca con un libro in mano, ai giardini con un libro in mano… Se almeno leggesse dei libri dove non ci sono protagonisti perfetti che la rovinano con aspettative troppo alte!”.
InsideAlaisse: “Sono convinta di aver scoperto la soluzione: basta invecchiarla. Vedrete con qualche ruga in più sarà la star della… della libreria”.
InsideAlaisse2: “Già, peccato che il 90% dei clienti delle librerie siano donne, o professori over 50”.
InsideAlaisse3: “Mi sfugge il punto di questa conversazione”.
InsideAlaisse: “Che forse un giorno il ragazzo se lo trova davvero!”.
InsideAlaisse2: “…”.
InsideAlaisse3: “…”.
InsideAlaisse2: “Scusa, e chi ha detto che lo vogliamo?”.
InsideAlaisse3: “Lasciala alle sue illusioni. Lei è quella che piange davanti a Notting Hill, non merita il nostro rispetto”.


 Il personaggio che avrei potuto interpretare io


Nel frattempo Alaisse è arrivata a casa, ha fatto cena, e ora scrive al computer sperando che le voci nella sua testa smettano di parlare.

Commenti

  1. Oddio, inquietante il tizio! Talmente inquietante che sembra ci speresse fossi minorenne O.o Io sarei andata di borsonate in testa... e non solo lì. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossima volta seguirò il tuo consiglio!

      Elimina
  2. troppo ingenua!1 dovevi mentire e inventarti FidanzatoArmadio che pratica il Kung Fu!!! Voci nella tua testa somigliano pericolosamente a voci di mia madre e mia nonna quando discutono sul perchè non abbia un fidanzato....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le voci nella mia testa entrano in gioco proprio quando mamma e nonna non ci sono XD Saranno sempre loro che mi seguono ovunque? o.O

      Elimina
  3. Ma sono l'unico che preferirebbe una ragazza con un libro in mano ad un'analfabeta? O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invia una tua foto e l'indirizzo di casa tua (che prima o poi scoprirò comunque ) e ci faccio un pensierino

      Elimina
    2. E il codice fiscale no? Curriculum? Taglia e numero di scarpe?

      Elimina
    3. Quelli non servono u.u il resto invece si. O preferisci che mi presenti a Torino davanti alla tua facoltà con una spada in mano? No, perchè per me non cambia nulla

      Elimina
    4. Se la usi per minacciare il mio prof e farmi laureare potrei farci io un pensierino...

      Elimina
  4. Muahuash dai dai, la prossima volta spingilo sotto l'autobus U_U poi fingi di avere quattordici anni e di che è stata legittima difesa U_U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa idea mi piace assai :3 Io dico che sbattendo un po' le ciglia e facendo la voce in falsetto ci cascano tutti e mi danno pure ragione!

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Meno male che non ti è successo nulla. In quanto hai protagonisti dei libri, mi piacciono anche a me molti. E purtroppo so che nessuno sarà come loro :(
    -Nelly, L'angolo dei libri-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I protagonisti dei libri sono sempre un'altra cosa XD

      Elimina

Posta un commento